CERCA
L'ultima strada dell'impero
Luca Girotto
L'ULTIMA STRADA DELL'IMPERO
Dal Brenta alla Marcesina 1913-1918
 
Formato: 24x20 cm cm
Rilegatura: Brossura filo refe con alette
Pagine: 262
Euro: 20,00
ISBN: 978-88-97634-37-9
 


Nel 1918, ultimo anno di guerra , l’Austria-Ungheria fu impegnata in un ultimo immane sforzo militare a cavallo del Brenta, tra il massiccio del Grappa e l’altopiano dei Sette Comuni vicentini. Il supporto logistico allo schieramento offensivo dell’Armee nel settore montano delle Melette di Gallio e di Foza passò necessariamente attraverso lo sviluppo di una rete stradale e funiviaria mai vista in precedenza nell’area. La “strada della Barricata”, collegando la linea ferroviaria della Valsugana all’immediata retrovia austriaca d’alta quota, avrebbe costituito un fondamentale tassello di questa colossale struttura organizzativa. Il reperimento della relazione originale della Direzione di cantiere austroungarica, corredata da doviziosa documentazione fotografica, ha permesso la ricostruzione dettagliata della colossale impresa: i lavori, già iniziati prima del conflitto ed in conseguenza di questo sospesi prima dell’avanzata italiana, erano ripresi a pieno ritmo nel 1918, con l’impiego di migliaia di prigionieri di guerra russi ad affiancare i reparti tecnici dell’Armee. Enormi progressi vennero realizzati, immani ostacoli furono superati, ardite soluzioni ingegneristiche vennero adottate, ma il tempo non fu sufficiente: alla fine d’ottobre del 1918, quando ormai la crosta militare del decrepito impero stava iniziando a cedere, tutte le attività del cantiere dovettero essere sospese. Su una lunghezza complessiva di 13 km, solamente 3,5 km risultavano ancora non completati, ma occorsero poi cinquant’anni perché l’ardito tracciato venisse parzialmente recuperato con l’attuale “strada forestale degli altipiani”. Con oltre 270 tra fotografie d’epoca, immagini attuali e mappe, il testo fornisce un quadro dettagliato delle motivazioni del progetto, delle difficoltà tecniche e dei risultati conseguiti; coniugando le indispensabili informazioni tecniche con l’aneddottica, oltreché con la documentazione ufficiale austriaca ed italiana disponibile, esso consente al lettore di muoversi attraverso il tempo e le pareti rocciose assieme a pionieri, minatori e prigionieri di guerra, per conoscere a fondo le vicende costruttive di quella che fu probabilmente “l’ultima strada dell’Impero.



L' AUTORE
collane
le novità
i saggi
i narratori
le arti
international
Guerra
litodelta