CERCA
I mutilati
Hermann Ungar
I MUTILATI

 
Formato: 14x21 cm
Rilegatura: Brossura filo refe
Pagine: 176
Euro: 14,00
Traduttore: Franco Stelzer
ISBN: 978-88-97634-11-9
 


Sospeso sullo scenario magico della Praga degli anni Venti, I mutilati è un romanzo figlio di quella atmosf-ra che oggi definiamo praghese”; di quella crisi interiore – anche – che la psicanalisi riuscì a sezionare solo par-zialmente.Il romanzo narra la tragedia di un’e-sistenza messa da parte dalla povertà, dal carattere alienante dei rapporti sociali, dalla melanconia sessuale, dal sadismo.Franz Polzer, umile e incolore impie-gato di banca, sogna di combattere l’ostilità del mondo con un ordine metodicamente perseguito. Ma il fra-gile argine cede: è la “realtà”, infatti, a vincere e a fare degenerare l’imma-ginazione malata in un caos totale. Quando Clara Porges, la donna pres-so cui ha affittato una stanza, si ino-duce nell’ordinato e angusto cosmo di Polzer, le fobie paranoiche, le os-sessioni così faticosamente trattenute erompono e dilagano, segnando le tappe di un itinerario di dissoluzione che si conclude con un tragico rituale.La prevedibilità logorante dell’agire diviene abiezione senza ritorno. Alle spalle del carattere estremo di questo personaggio leso, umiliato, alle spal-le della soffeta lucidità di Hermann Ungar, della sua riflessione sulla mut-lazione del senso, sta di certo l’ombra di Fëdor Dostoevskij; ma si delinea-no anche la controllata follia di Franz Kafka, la fantasia di Gustav Meyrink, il masochismo degli adolescenti di Franz Werfel

L' AUTORE

Commenti

*Nome: *Email: Sito Web:
 
*Commento:
collane
le novità
i saggi
i narratori
le arti
international
Guerra
litodelta