CERCA
Grigia
Robert Musil
GRIGIA

 
Formato: 14x21 cm
Rilegatura: Brossura filo refe
Pagine: 96
Euro: 9,50
Traduttore: Franco Stelzer
ISBN: 978-88-97634-16-4
 


In Grigia Robert Musil narra la crisi della vita normale di un uomo medio, Homo, e la dissoluzione del suo Io at-traverso il viaggio e il soggiorno nella Valle del Fersina con una spedizione che intende riattivare le antiche miniere d’o-ro. Nella Valle il protagonista è catturato dall’incantesimo di una natura e di un mondo arcaico; proprio in un luminoso e Ḁorito bosco di larici prova un’inten-sa esperienza estatica in cui riconosce il senso profondo del suo isolamento e si sente ricongiunto per l’eternità alla mo-glie lontana. Trasognato e leggero, vive con crescente distacco i rapporti con i compagni di spedizione e prova repul-sione per la spinta distruttiva dei valori della civiltà europea incamminata verso la Prima guerra mondiale. La contadina Grigia, ambivalente creatura della Valle, di cui Homo diventa l’amante, lo inca-tena ancor più al suo destino di dissolu-zione e di morte. Negli incontri amorosi in un Ḁenile Homo prova altre intense esperienze estatiche, ma ormai ha chiu-so con la vita ed è in passiva attesa della morte, immaginata come liberazione e compimento dell’amore. Così, arrivato l’autunno, si lascia morire in una minie-ra abbandonata, dopo l’ultimo incontro con Grigia. Il fallimento della spedizione – l’oro non viene trovato – coincide con il fallimento della ricerca di un nuovo Io da parte di Homo. Con una postfazione di Alessandro Fon-tanari e Massimo Libardi.

L' AUTORE
collane
le novità
i saggi
i narratori
le arti
international
Guerra
litodelta