CERCA
La guerra parallela
Robert Musil
LA GUERRA PARALLELA

 
Formato: 14x21 cm
Rilegatura: Brossura filo refe
Pagine: 224
Euro: 16,00
Traduttore: Franco Stelzer
ISBN: 978-88-97634-25-6
 


La Prima guerra mondiale ha costruito un vero e proprio spartiacque storico. Le tracce che ha lasciato nell’opera di molti grandi scrittori, a prescindere dalla nazionalità di appartenenza, sono  profonde. Ma forse per nessuno come per Robert Musil la guerra fu un’esperienza così complessa e determinante. Robert Musil fu un ufficiale dell’Impero austro-ungarico, entità che alla fine del conflitto scomparve dalla carta geografica dell’Europa; partecipò con funzioni di comando ai combattimenti sul fronte sudtirolese; per un anno a Bolzano diresse un giornale militare, la Tiroler  Soldaten-Zeitung.
Accanto a questa facciata visibile che finora la bibliografia e la critica hanno per lo più riassunto attraverso gli eventi esteriori, le date e i luoghi registrati nei fogli della burocrazia militare, emergono i contorni di un’altra guerra condotta da Robert Musil scrittore e saggista, una “guerra parallela” che offre la chiave di lettura di alcuni fondamentali passaggi della sua opera.
La guerra parallela di Robert Musil la si ritrova negli articoli della Tiroler Soldaten-Zeitung. Questi scritti, pur con i limiti imposti dal carattere militare della pubblicazione, presentano una critica esplicita alle svariate manchevolezze, errori, difetti, dell’Austria-Ungheria e alla sua mancanza esiziale: quella del senso dello Stato, di una idea unificante della compagine imperiale.
Argomentazioni serrate, ma non a discapito dell’articolazione e della ricchezza di sfumature; uso dell’ironia e della metafora segnano inconfondibilmente anche in questi testi la scrittura musiliana.
 Il volume si chiude con Esperienza e scrittura: Robert Musil 1916-1917 di Alessandro Fontanari e Massimo Libardi.



L' AUTORE
collane
le novità
i saggi
i narratori
le arti
international
Guerra
litodelta